Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

DSA- disturbo specifico di apprendimento

Il Disturbo Specifico di Apprendimento (DSA) è costituito da una difficoltà non spiegabile da deficit intellettivi, scarso impegno scolastico, patologie organiche. Una delle caratteristiche del DSA è che influisce negativamente sulla vita dell'individuo.  

Esistono differenti tipologie di DSA. Ciascun disturbo specifico di apprendimento ha proprie caratteristiche distintive ed esclusive. I DSA attualmente riconosciuti sono 4:

  1. Dislessia interessa la lettura, può interessare sia la velocità che la quantità di errori;
  2. Discalculia interessa la matematica, può interessare capacità di calcolo, velocità di esecuzione, tabelline;
  3. Disgrafia interessa la capacità di scrivere nella componente grafica-motoria(calligrafia e velocità);
  4. Disortografia interessa le regole ortografiche della scrittura.

Con la sigla DSA si intende una categoria diagnostica, relativa ai disturbi evolutivi specifici di apprendimento. Essi appartengono ai disturbi del neurosviluppo (DSM 5, 2014) e riguardano i disturbi delle abilità scolastiche. 

In Italia, la legge che riconosce, definisce e regola, i vari disturbi di apprendimento è la legge 170/10; le indicazioni per la diagnosi dei DSA vengono definite dall'accordo stato-regioni. Possono variare notevolmente da regione e regione.

Ogni individuo con dsa, funziona differentemente da un'altro. La riuscita nella vita e nei compiti di questi soggetti dipende da una moltitudine di fattori differenti. Le difficoltà sono determinate da differenze di carattere, educazione, status socio-economico, l'ambiente circostante.

Le caratteristiche che possono influenzare la situazione del bambino sono:

  • La gravità del disturbo;
  • La compresenza di più di un disturbo nello stesso momento (è oramai riconosciuto che ci possono essere più disturbi nello stesso individuo ad esempio: discalculia e disgrafia, dislessia e disortografia; etc etc);
  • La compresenza di disturbi di tipo emotivo;
  • Le caratteristiche dell'intelligenza;
  • La memoria;
  • Le funzioni esecutive; 
  • La resistenza all'affaticamento;
  • La resistenza al cambiamento;
  • La capacità di tollerare le frustrazioni;
  • Il tipo di approccio che si ha agli accadimenti interni;
  • L'autostima;
  • La fiducia nelle proprie capacità;

La capacità di riuscita di questi soggetti è anche determinata da fattori esterni alla persona come:

  • Accesso ad un percorso personalizzato;
  • Precocità della presa in carico;
  • Intervento riabilitativo;
  • Utilizzo degli strumenti compensativi;
  • Accesso a strutture e strumenti adeguati;
  • Supporto medico;
  • Risorse scolastiche;
  • Risorse familiari;
  • Supporto emotivo;
  • Supporto psicologico;

La cura dei disturbi specifici di apprendimento?

I dsa non sono delle malattie, ma un'espressione dei "geni" delle persone. Sono neurospecificità. Per questo non è possibile curarli. Si possono però potenziare le capacità dell'individuo, con degli allenamenti. Gli allenamenti sono individualizzati, specialistici e mirati. Fanno parte di un percorso di training cognitivo per migliorare le abilità.

 Per altre informazioni sui disturbi dell'apprendimento visita il sito

Associazione per la dislessia

In collaborazione con associazioni per i dsa:

Ariasitalia 

Ariee Aps 

 

Accesso Utenti