Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

DSA- disturbo specifico di apprendimento

La sigla DSA sta ad indicare diversi tipi di difficoltà, che in assenza di adeguate tutele e accorgimenti scolastici, possono limitare la possibilità di apprendere nei bambini. Per poter diagnosticare i DSA bisogna effettuare test specifici(Quoziente Intellettivo + prove specifiche)

La legge n.170 del 2010 riconosce come DSA i seguenti disturbi specifici di apprendimento:

  1. Dislessia interessa la lettura, può influenzare sia la velocità che la quantità di errori commessi;
  2. Discalculia interessa la matematica, può influenzare capacità di calcolo, velocità di esecuzione, tabelline;
  3. Disgrafia interessa la capacità di scrivere nella componente grafica-motoria(calligrafia e velocità);
  4. Disortografia interessa le regole ortografiche della scrittura.

La principale caratteristica di definizione di questa “categoria nosografia”, è quella della “specificità”, intesa come un disturbo che interessa uno specifico dominio di abilità in modo significativo ma circoscritto, lasciando intatto il funzionamento intellettivo generale (Raccomandazioni per la pratica clinica Consensus Conference 2007). Ciascun disturbo specifico di apprendimento ha proprie caratteristiche distintive ed esclusive. Possono esserci anche similitudini in alcune manifestazioni nei bambini. I DSA non sono mutualmente esclusivi, infatti vi è un alta probabilità di avere più disturbi nello stesso bambino (comorbilità). Queste difficoltà hanno in comune il fatto di non essere spiegabili da deficit intellettivi, scarso impegno scolastico, patologie organiche che spesso influenzano negativamente la vita dell'individuo.

 

Il più conosciuto disturbo di apprendimento è la dislessia. Spesso si tende a confondere la parola:"DSA" con"dislessia".

A livello scolastico la Dislessia è probabilmente il DSA più limitante per quel che riguarda gli apprendimenti scolastici, la disgrafia e la disortografia influenzano il rendimento scolastico nei compiti scritti il prendere appunti e tutto ciò che implica la scrittura, la discalculia influenza la velocità e l'accuratezza nei compiti matematici. Il peso delle limitazioni che derivano da queste condizioni derivano da molte caratteristiche.

Le caratteristiche che possono influenzare la situazione del bambino sono:

  • La gravità del disturbo(lieve, medio, severo);
  • La compresenza di più di un disturbo nello stesso momento (è oramai riconosciuto che ci possono essere più disturbi nello stesso individuo ad esempio: discalculia e disgrafia, dislessia e disortografia; etc etc);
  • La compresenza di disturbi di tipo emotivo;
  • Le caratteristiche dell'intelligenza;
  • La memoria;
  • Le funzioni esecutive; 
  • La resistenza all'affaticamento;
  • La resistenza al cambiamento;
  • La capacità di tollerare le frustrazioni;
  • Il tipo di approccio che si ha agli accadimenti interni;
  • L'autostima;
  • La fiducia nelle proprie capacità.

Con la sigla (acronimo) DSA si intende una categoria diagnostica, relativa ai disturbi evolutivi specifici di apprendimento. Essi appartengono ai disturbi del neurosviluppo (DSM 5, 2014) e riguardano i disturbi delle abilità scolastiche. Secondo l'ICD-10 appartengono ai Disturbi evolutivi specifici delle abilità scolastiche[codici F81].

In Italia, la legge che riconosce, definisce e regola, i vari disturbi di apprendimento è la legge 170/10; le indicazioni per la diagnosi dei DSA vengono definite dall'accordo stato-regioni. Il riconoscimento della diagnosi può variare notevolmente da regione e regione. Per avere il PDP(piano didattico personalizzato) bisogna protocollare la diagnosi(ulteriori info e buone pratiche)

Ogni individuo funziona differentemente da un'altro, anche se ricade nella stessa categoria(Due bambini dislessici possono funzionare molto differentemente fra loro). La riuscita nella vita e nei compiti di questi soggetti dipende da una moltitudine di fattori differenti. Le difficoltà sono determinate da differenze di carattere, educazione, status socio-economico, l'ambiente circostante.

La cura dei disturbi specifici di apprendimento?

I dsa non sono delle malattie, ma un'espressione dei "geni" delle persone. Sono neurospecificità. Per questo è scorretto parlare di "cura". Si possono però potenziare le capacità dell'individuo, con degli allenamenti. Gli allenamenti sono individualizzati, specialistici e mirati. Fanno parte di un percorso di training cognitivo per migliorare le abilità carenti nel bambino.

Per altre informazioni sui disturbi dell'apprendimento visita il sito